Dialogo solidale

30

Quasi cinquemila euro sono stati raccolti a Brescia tra gli immigrati musulmani e affidati alla chiesa cattolica per devolverli in favore della popolazione dell’Italia centrale colpita dal sisma. Nella moschea di via Corsica si sono ritrovati vari rappresentanti della comunità islamica che hanno voluto compiere questo atto concreto: le bombe non distinguono tra cristiani e musulmani, così i terremoti; uniti nella condivisione del dolore, vogliamo esserlo anche nella solidarietà. Nell’occasione il siriano Omar Ajam, davanti ai rappresentanti di alcuni uffici diocesani, ha spiegato le ragioni profonde del gesto: sappiamo che è solo una goccia nel mare dei bisogni, ma speriamo possa dare anche solo un piccolo sollievo ai terremotati. Il decreto milleproroghe in corso di conversione al senato interviene in materia finanziaria e organizzativa: in tale contesto non sembra rientrare la dilazione per gli stessi terremotati della restituzione delle somme rifluite nella cosiddetta busta pesante.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: stand in moschea