Diritti ignorati

34

Si inaugura a Ginevra la sessione quadriennale del consiglio per i diritti umani e il segretario generale dell’Onu Antonio Guterres, nell’ambito delle celebrazioni per il settantacinquesimo anniversario della organizzazione, lancia un appello all’azione: le paure stanno crescendo, le divisioni si allargano, ha preso piede una politica perversa tendente a dividere le persone per moltiplicare i voti, lo stato di diritto viene eroso, giornalisti impegnati e attivisti ambientali stanno affrontando minacce crescenti che colpiscono in particolare le donne. Da qui l’auspicio di un’ampia mobilitazione: il mio invito è rivolto alla famiglia stessa delle Nazioni Unite, agli stati membri, ai parlamentari, alla comunità imprenditoriale, alla società civile e a tutte le persone. L’Italia non esce immune dal confronto con gli altri paesi: vengono contestate numerose inadempienze che riguardano, tra l’altro, il sovraffollamento delle carceri, le condizioni dei migranti e la tratta degli esseri umani.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: la sfera in memoria di Woodrow Wilson