Movimenti natalizi

59

Nella notte viene diffusa la notizia delle dimissioni rassegnate con una lettera al premier Giuseppe Conte dal ministro dell’istruzione Lorenzo Fioramonti, insoddisfatto per la carenza in manovra di risorse per la scuola e l’università. Da fonti della maggioranza trapela la sua intenzione di continuare ad appartenervi, ma anche di lasciare il gruppo dei pentastellati per fondarne uno autonomo dichiaratamente filogovernativo nella prospettiva di dare vita a un nuovo soggetto politico. Non sembra animata da simili proponimenti la deputata Michaela Biancofiore, che si avvia al gruppo misto della camera dopo ventisei anni di militanza nelle schiere forziste; la decisione è legata alla estromissione dal ruolo di coordinatrice regionale del Trentino Alto Adige, ma solo per la sostituzione con una persona lontana dal partito. Si tratta di Giorgio Leonardi, che nell’accettare l’incarico direttamente dalle mani di Berlusconi promette di impegnarsi con la determinazione e la dedizione di sempre.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Giorgio Leonardi