Canone inverso

58

La caduta del governo è stata ufficializzata con l’annuncio al senato delle dimissioni del presidente del consiglio, il quale le ha subito dopo rassegnate al capo dello stato, che ne ha preso atto dando avvio immediato alle consultazioni. Si era autorevolmente spiegato che, nel clima della cosiddetta parlamentarizzazione della crisi, l’esecutivo avrebbe seguito il percorso inverso rispetto alla concessione della fiducia; bisogna aggiungere che, se per ottenere la fiducia occorre il consenso di ambedue le camere, per perderla ne basta soltanto una, così come nel matrimonio ci si sposa in due ma per chiudere l’unione basta l’iniziativa di un solo coniuge. Potrebbe vedersi sotto questo aspetto una attenuazione del principio bicamerale e del resto si era inizialmente prevista per oggi una seconda dichiarazione alla camera dei deputati che è saltata. Con le dimissioni sono precipitati gli eventi e in questa circostanza quel senato che si voleva sopprimere ha fatto invece la parte del leone.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Giuseppe Conte al senato