Paolo in caldo

50

Un’ottima notizia: lo scrive Donald Trump a proposito del maxiscambio di prigionieri tra Russia e Ucraina definito un passo da gigante verso la pace. La Farnesina si congratula e manifesta la volontà di incoraggiare le due parti a lavorare insieme in buona fede con la prospettiva di una graduale applicazione degli accordi di Minsk. Molto meno compiaciuto si dimostra il presidente Usa verso il Washington Post e in particolare i reporter Philip Rucker e Ashley Parker, che lo hanno aspramente criticato e che vengono tacciati come cattivi e mediocri per un resoconto ripugnante e falso. In Europa si stanno completando le caselle per i nuovi commissari tra i quali Paolo Gentiloni, che in occasione del premio intitolato a Piero Orsello dichiara a Santa Severa che l’Italia ha tutto il diritto di non rimanere alla finestra e tanto meno fuori della porta, in quanto non è un piccolo paese di questuanti per uno sconticino; ma per essere ascoltati occorre porsi in modo serio, credibile e competente.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Philip Rucker