Dal gilet al doppiopetto

64
French Defence Minister Florence Parly speaks during a press briefing following the weekly Cabinet meeting on February 8, 2018 at the Elysee palace in Paris. / AFP PHOTO / LUDOVIC MARIN

Si tiene a Mosca l’annunciata sessione del consiglio per la cooperazione russo-francese cui partecipano i ministri degli esteri e della difesa dei due paesi: Sergueï Lavrov e Sergueï Choïgou, da una parte; Jean-Yves Le Drian e Florence Parley, dall’altra. L’obiettivo è la distensione nonostante l’annessione della Crimea nell’aprile di cinque anni fa: in questo spirito si prevede a fine mese un vertice a formato Normandia esteso a Germania e Ucraina. Dalla Farnesina Luigi Di Maio scrive al suo omologo transalpino proponendogli di discutere in modo positivo delle comuni sfide internazionali. Pronta la risposta: in Italia c’è un nuovo governo che appare più determinato ad avere con la Francia rapporti più costruttivi; quanto alla crisi diplomatica d’inizio anno per i contatti ravvicinati con i gilet gialli, ora c’è la volontà di agire insieme in seno all’Unione europea ed è auspicabile un incontro a breve. Cancellata invece da Donald Trump la visita segreta dei leader talebani a Camp David.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Florence Parley