Gas per l’inverno in arrivo

888

Le vicende meteorologiche possono riservare sorprese rispetto al calendario, ma l’inverno è ancora in arrivo secondo le fonti ufficiali. Non sono ovviamente quelle energetiche, anche se il problema si pone ed è proprio per far fronte ai rigori della stagione fredda che la commissione dell’Unione europea ha annunciato che si terrà presto a Bruxelles un nuovo round di discussione trilaterale con la Russia e l’Ucraina sulle forniture di gas. L’annuncio è stato dato dal vice presidente della commissione Maros Sefcovic dopo essersi consultato a Mosca con il vice premier Arkady Dvorkovich, il ministro dell’energia Alexander Novak e il vice presidente di Gazprom Alexander Medvedev. L’incontro trilaterale, che secondo l’Ansa dovrebbe avvenire prima di Natale, risponde a un interesse comune delle parti: la Russia come esportatore, l’Ucraina come paese di transito e la Ue come principale importatore.

            L’Europa si propone in funzione di mediazione per le note divergenze tra la Russia e la Ucraina in tema di forniture e di pagamenti dei debiti arretrati. Non vengono segnalate particolari urgenze, dato che Kiev può contare su scorte per quattordici miliardi di metri cubi e su una disponibilità di cinquecento milioni di dollari ricevuti dalla banca mondiale.

            La discussione viene presentata nei termini essenzialmente economici, ma nessuno ignora il mutamento di indirizzo dopo l’elezione di Donald Trump alla presidenza statunitense e la prevedibile distensione dei rapporti tra le due superpotenze, in mezzo alle quali l’Europa ha assoluta necessità di recuperare un ruolo autonomo.

N°79  sabato 26 novembre 2016