La destra vince ma non governa

36

Dopo un lungo digiuno vince finalmente la Ferrari che ottiene con Charles Leclerc il primo posto nel gran premio del Belgio: non basta per un titolo iridato sempre più lontano, ma giova alla fiducia nel futuro. Si afferma in Germania la destra nelle elezioni regionali, ma non riesce a prevalere sui partiti di governo che pure subiscono un forte calo: i socialdemocratici con Dietmar Woidke in Brandeburgo e i cristiano-democratici di Angela Merkel in Sassonia. In dirittura d’arrivo l’esecutivo giallorosso del premier incaricato, che dovrebbe sciogliere la riserva nei prossimi giorni. Sulla piattaforma Rousseau, anche se è priva di rilevanza istituzionale, si voterà nella giornata di domani per rispondere al quesito: sei d’accordo che il Movimento cinquestelle faccia partire un governo, insieme con il Partito democratico, presieduto da Giuseppe Conte? Questa volta non vi saranno vice presidenti del consiglio: si punta al programma da realizzare con la migliore squadra quando serve generosità.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: il governatore del Brandeburgo Dietmar Woidke