La spinta dal basso

75

Per l’Europa non bastano i lanciafiamme minacciati dal governatore campano Vincenzo De Luca: ci vuole il bazooka dei recovery bond. Lo spiega il presidente dell’europarlamento David Sassoli in una intervista concessa al Fatto quotidiano: ci troviamo di fronte a uno scontro politico decisivo tra chi pensa che la nuova fase possa essere guidata dall’alto e coloro che invece indicano la strada di una democrazia partecipata; i governi non devono tirarsi indietro perché in una situazione di emergenza la maggioranza parlamentare ha detto che serve più politica e meno tecnocrazia; è importante che il fronte nazionalista abbia perso pezzi e i sovranisti non abbiano avuto il coraggio di votare contro; tutto questo è di buon auspicio anche per la stabilità dell’Italia al fine di affrontare la ricostruzione dal basso e dalla parte dei cittadini; le tecnocrazie invece sono tutti coloro che vorrebbero che in questo momento l’unione continentale non esprimesse la sua autonomia e la sua indipendenza.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Vincenzo De Luca