POPOLO ALL’AVANGUARDIA

1392
. Sì della gente alla cittadinanza per diritto di nascita, ma la legge tarda ad arrivare. Nella foto: alunni all'istituto Via Dal Verme di Roma.

Una indagine effettuata dalla Demos ha evidenziato come la grande maggioranza degli italiani (73 per cento) sia favorevole alla concessione immediata della cittadinanza ai figli di immigrati nati in Italia. Ancora maggiore risulta la percentuale dei cittadini a sostegno della concessione agli immigrati regolari del diritto di voto, sia amministrativo (85 per cento) che politico (79). Tali dati dimostrano che il paese reale è più progredito di quello legale: infatti solo il 13 ottobre 2015 la camera dei deputati ha approvato la legge sullo ius soli, ossia il riconoscimento della cittadinanza per diritto di nascita, e si sta tutt’oggi attendendo l’approvazione definitiva da parte del senato. Si tratta in realtà di un argomento piuttosto controverso sul quale le forze politiche sono divise: la stessa maggioranza non si è ancora imposta nella sede parlamentare nonostante il prevalente orientamento popolare.

N°136 mercoledì 25 gennaio 2017