Meno nascite ma più matrimoni

143

Aumentano i matrimoni che si avvicinano a duecentomila con un incremento di poco più del due per cento, ma anche l’età degli sposi che in prime nozze superano i trenta anni; quanto al rito una buona metà è civile, ma nelle regioni meridionali prevale quello religioso che sfiora i due terzi. Sono in costante diminuzione le nascite in un contesto di invecchiamento generazionale, tanto che la presidente del senato Maria Elisabetta Alberti Casellati parla di emergenza nazionale dal momento che il fenomeno ha ormai assunto caratteristiche strutturali. Questa tendenza conferma le cifre divulgate da Eurostat che ha collocato l’Italia, con un tasso del 7,3 per mille, all’ultimo posto tra i paesi europei. La stessa fonte, nella nota di commento ai dati complessivi dell’eurozona sulla popolazione, ha evidenziato che questa, nel periodo tra il primo gennaio 2018 e il primo gennaio 2019, è salita da 512,4 a 513,5 milioni, ponendo in risalto il fatto che ciò è avvenuto solo grazie alla immigrazione.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Maria Elisabetta Alberti Casellati