Nuovi misteri

53

Dalla Mongolia interna parte senza equipaggio una nave riutilizzabile, una piccola versione dello Shuttle americano che al ritorno potrà atterrare su pista. Il lancio sperimentale avviene con il veicolo chiamato Lunga Marcia 2F e si assicura che verranno testate nuove tecnologie destinate all’uso pacifico dello spazio; ma è militare la fonte che conferma l’autenticità della nota che impone allo staff e ai visitatori di rafforzare l’educazione personale alla sicurezza e la gestione personale durante le missioni per garantire che non vi siano fughe di notizie segrete. Nell’istituto hawaiano di geofisica e planetologia lo scienziato Shuai Li, analizzando i dati dello spettrometro della Nasa collocato a bordo del veicolo indiano Chandrayaan-1 orbitante intorno alla luna, scopre tracce di ruggine che non dovrebbero esservi per la mancanza di atmosfera. Qui non vi sono protocolli di segretezza, ma il mistero rimane; altri elementi sono attesi dalla prossima mappatura di ghiaccio nei crateri.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: il vettore Lunga Marcia 2F