Per un pugno di voti

54

L’accettazione della nomination alla Casa Bianca da parte di Donald Trump è prevista con un discorso a Jacksonville, in Florida dove l’attuale presidente tempo fa si è trasferito non sentendosi compreso nella sua New York; la convention si terrà in North Carolina, a Charlotte, capoluogo della contea di Meckenburg. La presidente del comitato nazionale repubblicano Ronna McDaniel ha dato l’annuncio ufficiale: la Florida, governata da Rond De Santis che appartiene allo stesso partito, non solo ha un posto speciale nel cuore del presidente come suo stato di residenza, ma è cruciale nella strada per la vittoria nel 2020. Lo fu per la contrastata elezione di George W. Bush, fratello del governatore Jeb, che nel duemila l’ebbe vinta sul democratico Al Gore, vice di Clinton nei suoi due mandati, che pure aveva ottenuto più voti come finora è avvenuto cinque volte in tutta la storia degli Stati Uniti: l’ultima è stata proprio a favore di Trump e a spese di Hillary Rodham Clinton moglie di Bill.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Ronna McDaniel