Prove di pace

46

Scongiurata la crisi di governo in Israele, dove il Likud di Benjamin Netanyahu e Blu Bianco di Benny Gantz si erano divisi sulla necessità di nuove elezioni anticipate in conseguenza della mancata approvazione del bilancio statale entro il 25 agosto. I due leader della maggioranza di unità nazionale hanno infine trovato l’accordo su un espediente promosso dai deputati Yoaz Hendel e Zvi Hauser, i quali hanno proposto con successo di stabilire con un’apposita legge un termine diverso, in modo da guadagnare tempo per una possibile intesa. In politica estera si registrano le posizioni contrarie all’annessione di parti della Cisgiordania: in questo senso si esprime una dichiarazione congiunta di Francia, Germania, Giordania ed Egitto, sottoscritta nell’ordine dai ministri Jean-Yves Le Drian, Heiko Maas, Ayman Safadi e Sameh Shoukry. Si sostiene che l’attuazione del progetto determinerebbe conseguenze catastrofiche su tutti gli sforzi profusi nel perseguimento di una pace giusta e completa.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Jean-Yves Le Drian