Solidarietà al popolo turco

88

«Assistiamo con animo angosciato ai  numerosi incendi che si sono sviluppati in Turchia con perdita di vite umane, feriti,  gravi danni a tanti ettari di terra, a case, a  bestiame  nonché ad installazioni turistiche,  nonostante i vigorosi sforzi dei coraggiosi ed efficienti vigili del fuoco turchi e di tutti gli operatori impegnati contro il devastante fenomeno» ha affermato l’ambasciatore Giorgio Girelli, capo missione della Repubblica di San Marino ad Ankara, in un messaggio all’ambasciatore turco presso la Repubblica del Titano Ömer Gücük. Girelli ha  espresso solidale vicinanza alla popolazione turca in questo duro momento e sentimenti di partecipe cordoglio per le vittime. Un intenso augurio ha  rivolto ai feriti perché possano riacquistare al più presto completa salubrità. La Repubblica di San Marino, anche per il suo territorio limitato, non è fortunatamente aggredita da siffatte sciagure. Ma riscontra da vicino come l’Italia, proprio in questi giorni, sia tristemente accomunata alla Turchia per i gravissimi  incendi soprattutto in Sardegna,  Sicilia, Abruzzo. E ciò accentua la consapevolezza  di quanto sia grave la calamità che si è abbattuta sul popolo turco ed i suoi ospiti ed accresce  la sensibilità perché si potenzi il coordinamento degli sforzi internazionali  – ha sottolineato l’ambasciatore Girelli – volti a far fronte alla emergenza climatica, aggravata da temperature al di sopra delle medie stagionali, che tutti coinvolge nonché ad accertare eventuali responsabilità. Con il valido sostegno del governo le popolazioni delle terre colpite sapranno superare, con la tenacia e la laboriosità di cui tante volte hanno dato prova, l’attuale tragica contingenza: questo è l’augurio che  va rivolto  alle popolazioni colpite.

(da Sezione stampa ambasciata San Marino in Turchia)

Nella foto:  fiamme a Manavgat