THAILANDIA. MORTO IL RE VIVA IL RE

457
Il re della Thailandia Bhumibol Adulyadej. Gli succederà il principe Maha Vajiralongkorn

Era il monarca più longevo del mondo, con quasi settanta anni di regno e ottantotto di età. Ha resistito a numerosi colpi di stato (diciannove dal 1932) e tuttora il paese è controllato da un governo di militari. Nonostante ciò manteneva il ruolo di padre della patria, faro di stabilità in un paese diviso e preoccupato. Poco meno di due mesi fa, il 16 agosto, è stata approvata con un referendum popolare la nuova costituzione voluta dai militari al potere: la ventesima negli ultimi ottantaquattro anni. Il primo ministro sarà eletto da 500 deputati e 250 senatori selezionati dalla giunta militare attraverso il consiglio nazionale per la pace e l’ordine. Adesso è morto il re Bhumibol Adulyadej e gli succederà il principe ereditario Naha Vajiralongkorn. Nel frattempo sono stati sospesi gli eventi gioiosi e per un anno, quanto durerà il lutto, avranno tutto il tempo per piangere il dipartito sovrano e per sperare in un futuro, se non radioso per democrazia, almeno propizio sotto l’aspetto economico.

 

 

N° 36 venerdì 14 ottobre 2016