Urne ancora protagoniste

743

OGGI QUATTRO ANNI FA

Giura per un altro mandato quadriennale in Portogallo il governo di Antonio Costa, ma il partito socialista vincitore alle elezioni non dispone della maggioranza assoluta e per i dieci voti mancanti dovrà trovare in parlamento altri consensi: la disponibilità a negoziare è stata già dichiarata dal blocco di sinistra e dal partito comunista che dispongono rispettivamente di diciannove e dodici seggi. Proclamata ufficialmente in Bolivia, nonostante le prime incertezze e contestazioni, l’affermazione nelle elezioni di Evo Morales, che avendo ottenuto dieci punti e mezzo percentuali in più del suo diretto avversario Carlos Mesa può iniziare il suo quarto mandato. Si vota in Umbria per il rinnovo del consiglio regionale: è il primo confronto popolare tra i partiti dopo la formazione dell’attuale governo; i risultati non influiscono direttamente sugli equilibri nazionali, ma non possono escludersi ripercussioni politiche dagli esiti imprevedibili in uno scenario quanto mai fluido e variabile.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: il presidente boliviano Evo Morales