Dominicane in Campidoglio

82

A Rieti un quarantaquattrenne autoctono viene cosparso di benzina dalla moglie brasiliana che gli dà fuoco provocandone la morte; lei stessa riporta pesanti ustioni per le quali è ricoverata al Sant’Eugenio di Roma, mentre i due figli della coppia rimangono illesi. L’episodio accade a tarda sera della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne: la coincidenza è singolare e dimostra che i comportamenti criminali non conoscono limitazioni di genere anche se nel caso specifico l’incidenza del fenomeno è largamente a sfavore della componente femminile. Del resto seguirà una serie di iniziative per sedici giorni fino a legarsi con quella più generale del 10 dicembre in coincidenza con l’anniversario della dichiarazione universale dei diritti umani. La ricorrenza, celebrata in Campidoglio da Mirtha Racelis Mella, è quella del brutale assassinio delle sorelle Mirabal colpevoli soprattutto di opporsi al dittatore Rafael Leónidas Trujillo nella Repubblica dominicana.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Patria Mercedes, Minerva e Maria Teresa Mirabal