FREDDO SENZA TREGUA

1322
Non accenna a finire l’ondata di gelo che colpisce il paese e danneggia l’economia specie nel comparto agricolo. (Nella foto: neve a Montesilvano)

L’ondata di gelo che ha colpito l’Italia si è resa più acuta e non accenna a diminuire. In molte parti del paese le giornate iniziano con temperature inferiori allo zero e purtroppo ad essere colpite sono anche le zone terremotate dove si sono raggiunte punte di meno quindici gradi. La Coldiretti ha lanciato l’allarme attraverso il presidente Roberto Moncalvo, il quale ha posto l’attenzione sui danni provocati nel settore per decine di milioni di euro. Sono le campagne meridionali ad essere particolarmente colpite dai rigori invernali che hanno letteralmente bruciato le colture sulle quali si basa la economia agricola. Nelle aree urbane i senzatetto sono esposti ai pericoli che toccano direttamente la loro incolumità e per aiutarli sono impegnate le organizzazioni che si fanno carico dell’assistenza. Nelle ultime ore non si hanno notizie di decessi e questo risultato, certamente non casuale, è confortante.

N°121 martedì 10 gennaio 2017