IL MALTEMPO DELLA BEFANA

1388
Freddo e gelo artico nel giorno dell’Epifania. I meteorologi non annunciano miglioramenti, anzi la protezione civile ha dato l’allerta.

La sciabolata artica, arrivata dalla Russia, ha colpito il nostro paese, portando nelle regioni centro-meridionali freddo e gelo. Si è vista la neve persino in spiaggia. Fiocchi bianchi in Umbria, Marche, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata. Le temperature sono scese a meno venti gradi in Trentino, in Alta Val di Peso e sul Gran Sasso; meno sette gradi si sono registrati in città come Potenza, Pordenone e Campobasso. Le previsioni dei meteorologi indicano un prolungamento del fenomeno, tanto che la protezione civile ha dato l’allerta. La situazione climatica ha determinato disagi un po’ dappertutto, mentre gli spostamenti vengono sconsigliati con la raccomandazione di limitarsi ai casi di stretta necessità. Le zone terremotate, a cominciare da Amatrice, hanno lasciato al freddo le famiglie sistemate in roulotte, ma la gente non si dà per vinta e nonostante tutto continua a rimanere nelle proprie terre.

N°118 sabato 7 gennaio 2017