Il problema delle polveri sottili

1227
Una immagine di Torino avvolta nello smog a causa del superamento dei limiti

Una cappa di smog si abbatte sul paese colpendo in particolare grandi città come Roma. Milano, Torino, Napoli. Le cause sono quelle ben note: i cambiamenti climatici e la riduzione degli spazi verdi che aiutano a contenere gli effetti delle polveri sottili e degli inquinamenti gassosi. La situazione ha imposto il ritorno alle domeniche ecologiche, che a Roma sono state programmate per quattro volte consecutive a partire da oggi. Scatta il divieto totale della circolazione dei veicoli con motore endotermico. Viene concessa l’esenzione per i veicoli alimentati da carburanti a basso impatto ambientale, metano e Gpl, oltre che per quelli a trazione elettrica, ibridi ed euro 6. Il Codacons ha lanciato l’allarme denunciando il fatto che dodici centraline su tredici hanno superato i limiti massimi di Pm 10 nell’aria.

         A Milano il blocco della circolazione è previsto dal protocollo regionale sulla qualità dell’aria. In città è stato superato il limite giornaliero di cinquanta microgrammi per metro cubo e di conseguenza è stata vietata la circolazione anche per le auto euro 3 diesel senza filtro antiparticolato. Dopo due giorni consecutivi sotto i limiti dei cinquanta microgrammi per metro cubo i provvedimenti potranno essere sospesi.

         A Torino è scattata l’emergenza dopo che si è verificato che il limite dei cinquanta microgrammi è stato superato per più di sette giorni. I primi blocchi tuttavia scatteranno da mercoledì pur mantenendo il carattere della urgenza.

         A Napoli sono previsti divieti alla circolazione per alcuni giorni, ma erano attivi da tempo per alcuni veicoli con la sola eccezione delle auto euro 4 e di quelle ad alimentazione elettrica, a Gpl o a metano.

         Questi aspetti saranno presumibilmente inseriti tra i punti programmatici del nuovo governo, alla cui attenzione non sfuggiranno le situazioni affrontate a livello locale sotto la spinta delle più immediate necessità.

 

N°94 domenica 11 dicembre 2016