La casa comune

43

Continua il braccio di ferro tra Gran Bretagna e Unione europea: il presidente di turno Antti Rinne, d’intesa con Macron, concede dodici giorni a Johnson, il quale insiste sulla scadenza tassativa del 31 ottobre per evitare il no deal. A Strasburgo cerca casa la sparuta pattuglia degli eurodeputati pentastellati: potrebbe trovarla tra i Verdi e l’Alleanza libera europea nel gruppo guidato dal belga Philippe Lamberts e dalla tedesca Ska Keller; il cammino sembra lungo, ma è cominciato con un incontro esplorativo cui ha partecipato Tiziana Beghin con la delegazione del Movimento. Altri tempi per Matteo Renzi, che in quarantotto ore ha costituito anche al senato il gruppo Partito socialista-Italia viva in accordo con Enzo Maraio e Riccardo Nencini; questi chiariscono che il loro partito manterrà autonomia politica e identità, non essendo mai stata all’ordine del giorno la confluenza nel nuovo soggetto politico di Renzi, mentre il sostegno al governo giallorosso rimane responsabile e leale.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: l’eurodeputata Ska Keller