LA FURIA DELL’URAGANO

443
Nonostante sia stato appena declassato, l’uragano Matthew sta colpendo duramente negli Usa e soprattutto nell’isola caraibica di Haiti

L’uragano Mattew è arrivato nel South Carolina con venti che sono arrivati fino ai centoventi chilometri orari. Sembra non finire mai la conta delle vittime registrate finora: l’ultimo bilancio, comprendendo Georgia, Florida, North Carolina e soprattutto Haiti, supera le ottocento unità ed è destinato ad aumentare. Riferisce una équipe della Croce rossa dalla città di Jeremie: la distruzione copre il novanta per cento del territorio, i bambini circolano da soli per le strade e la gente beve acqua inquinata dai fiumi. Il presidente Obama ha dichiarato lo stato di emergenza, mentre a Daytona Beach in Florida è stato proclamato anche il coprifuoco. Il governatore Rick Scott, sempre in Florida, ha allertato un milione e mezzo di concittadini raccomandando di  seguire le istruzioni e organizzarsi perché questo fattore risulta decisivo e può fare la differenza per salvare le vite.

N° 31 domenica 9 ottobre 2016