Nuovi governi

133

Svolta storica a Cuba: finisce l’era castrista. In attuazione della riforma costituzionale della scorsa primavera, a ottobre era stato chiamato alla presidenza della repubblica Miguel Diaz-Canel, il quale adesso sceglie come primo ministro l’architetto Manuel Marrero Cruz, che nei precedenti diciassette anni era stato ministro del turismo. Si è contraddistinto per modestia, onestà, capacità di lavoro, sensibilità politica e fedeltà al partito e alla rivoluzione: così lo presenta Diaz-Canel all’assemblea nazionale, composta da seicentocinque deputati; il rapporto tra popolazione e rappresentanti in parlamento, in cifre approssimative, è di uno a diciottomila, mentre in Italia è tre volte di più. Un nuovo primo ministro viene nominato in Libano dal presidente Michel Aoun: è il sessantenne Hassan Diab, professore di ingegneria informatica all’American university di Beirut. Lo ha proposto il vice presidente del parlamento Elie Ferzli per il suo profilo accademico, più tecnico che politico.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Manuel Marrero Cruz