Onore al genio

64

Oggi ricorre l’anniversario di Raffaello Sanzio: da mezzo millennio esatto manca la sua persona fisica, ma l’opera è immortale e viene celebrata in tutto il mondo. La mostra più importante è stata allestita alle scuderie del Quirinale e in un paio di settimane seimila visitatori hanno potuto ammirare i quadri esposti, tra cui il ritratto di papa Leone X prestato dagli Uffizi con una decisione che ha provocato le dimissioni in massa del comitato scientifico contrario alla trasferta romana. Rimane per ora confermato l’appuntamento londinese alla National Gallery dal 3 ottobre al 24 gennaio, mentre l’omonimo museo di Washington ha chiuso i battenti rinunciando a presentare Raffaello e la sua cerchia. Per restare all’Italia si confida in un miglioramento della situazione generale per ricordare il genio urbinate con le iniziative previste per l’autunno, da Perugia a Città di Castello, Rovereto e ancora Roma dove alla Villa Farnesina si è voluto uno slittamento fino alla prossima primavera.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: il ritratto di Leone X (particolare)