Rinnovo di parlamenti

25

Confermate le previsioni in Portogallo dove alla prova delle urne resiste la maggioranza di governo: il partito socialista, pur mantenendo il primato con un cospicuo vantaggio sui socialdemocratici di centrodestra, sfiora ma non raggiunge la maggioranza assoluta e avrà quindi bisogno del sostegno di altri due partiti più piccoli del centrosinistra. In Tunisia si elegge il secondo parlamento dopo la caduta del regime di Zine el Abidine Ben Ali: sette milioni di cittadini chiamati a scegliere per 217 seggi tra quindicimila candidati distribuiti in 1.592 liste. Però i partiti presenti in tutte le 33 circoscrizioni sono solo dieci: secondo gli exit poll avrebbe vinto il movimento islamico Ennahda, seguito da vicino da Qalb Tounes, la formazione del magnate populista Nabil Karoui che dal carcere assisterà al ballottaggio presidenziale a cui è stato ammesso in competizione con il giurista conservatore Kais Saied. Risaltano i dati della partecipazione al voto, passata dal 69 al 41,3 per cento.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Kais Saied