Tempi più snelli

89

Nella notte la terra trema tra Napoli e Pozzuoli, ma per fortuna nessun danno a persone o cose: il sisma di magnitudo 2.8 con ipocentro a due chilometri di profondità è stato chiaramente avvertito dalla popolazione e registrato dall’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Instabile anche il governo la cui tenuta è stimata da Renzi al cinquanta per cento perché litigano su tutto; ma fin qui resiste avendo appena ottenuto la fiducia alla camera sul provvedimento fiscale. Mentre il tema della prescrizione è una miccia non ancora disinnescata, il consiglio dei ministri approva il nuovo processo civile: un solo atto introduttivo e un solo rito in luogo degli attuali tre sulla via della semplificazione. Alfonso Bonafede sostiene che questa è la riforma che più interessa i cittadini per quanto riguarda la giustizia, mentre Giuseppe Conte in conferenza stampa esalta la svolta per l’accelerazione dei tempi puntando a una maggiore efficienza e a un clima più favorevole agli investimenti.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Alfonso Bonafede