Vertici in crisi

49

Per un presidente che esce un altro potrebbe entrare: le porte del carcere, appena lasciato dal brasiliano Lula da Silva, potrebbero aprirsi per il boliviano Evo Morales colpito da un ordine di cattura. Lo conferma il leader dei comitati civici Luis Fernando Camacho che ha costretto il capo dello stato alle dimissioni ma non alla fuga: Morales ha fatto sapere di trovarsi nella zona tropicale di Cochabamba dove aveva iniziato la carriera politica. Denuncia un golpe, ma le autorità elettorali che avevano convalidato il suo passaggio al primo turno sono state arrestate a decine con l’accusa di brogli. Dalle grandi cose alle piccole: indagato a Gallarate il sindaco Andrea Cassani nell’ambito dell’inchiesta milanese su un vasto sistema di tangenti, mentre a Riace il sindaco leghista Antonio Trifoli è decaduto su decisione del tribunale di Locri per ragioni di semplice ineleggibilità; resterà tuttavia al suo posto per effetto dell’impugnazione dinanzi alla corte d’appello di Reggio Calabria.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Luis Fernando Camacho